lavori_straordinari_condominio

I 4 ostacoli che ti separano dal vivere in un condominio in salute — e come superarli uno dopo l’altro senza problemi

lavori-straordinari-condominio

Vivere in condominio non è proprio facile, a volte anche a livello psicologico non è proprio una passeggiata.

Ogni giorno, si legge sul giornale che qualche amministratore è scappato con la cassa; o che con l’entrata in vigore della nuova legge, i condomini sono obbligati ad adeguarsi alle nuove disposizioni e quindi a spendere altri soldi.

In confronto, Saw l’Enigmista risulta essere Topolino e il mistero di Macchia Nera, con il leggendario commissario Basettoni.

COSA RENDE DIFFICILE VIVERE IN UN CONDOMINIO IN SALUTE?

Esistono quattro grandi ostacoli da affrontare, per poter mantenere il tuo condominio efficiente ed in buona salute.

Ecco quali sono:

1. Il costo

La più grande paura che hanno i condòmini, è quella di pagare una manutenzione straordinaria più di quanto realmente valga.

Soprattutto in un momento economico incerto, dove si cerca di risparmiare il più possibile; risulta davvero difficile fidarsi di qualcuno e dargli in mano i soldi, magari risparmiati nel corso di anni.

Collaborare con un amministratore di condominio professionstia, in grando di stabilire l’esatto importo dei lavori di manutenzione del tuo condominio, ti consentirà di farli eseguire ad un prezzo onesto. Allineato con quelli di mercato e soprattutto senza improvvisi aumenti di costo non preventivati a causa di varianti in corso d’opera.

2. Le spese condominiali

Un’altra paura molto presente, è quella di non poter riuscire a sostenere le spese condominiali, o l’eventuale mutuo per poter pagare l’importo dei lavori da eseguire. In particolar modo, il mutuo, che ti impegna per un periodo abbastanza lungo.

Un lavoro straordinario in condominio purchè necessario, ti costringe comunque a ripensare al tuo stile di vita per uno o più anni; dato che avrai, a seconda delle scadenze, un’usita economica maggiore rispetto alle classiche quote condominiali. Soprattutto se l’importo dei lavori è importante, ed il condominio ha deciso di chiedere un mutuo per pagare tale importo.

E’ fondamentale definire e pianificare in sede di assemblea: il piano rateale e l’importo delle singole rate. Trovando la miglior soluzione per le tasche di tutti i condòmini.

Se la scelta dell’assemblea ricade su un mutuo, è necessario interpellare un consulente finanziario per definire la soluzione migliore al vostro caso.

3. L’impresa a cui affidare l’incarico

Cercare l’impresa giusta, trattare il prezzo, controllare tutta la documentazione, seguire il cantiere e arrivare alla fine dei lavori; comportano un impegno notevole sia dal punto di vista del tempo che psicologico.

Dopo aver passato notti in bianco sui siti web per richiedere preventivi, lo stress e la frustrazione iniziano a farsi sentire.

Anche perché – come forse ti è già capitato – molte imprese edili che hai contattato ti chiedono: il capitolato dei lavori, visionare il condominio.

Poi ti dicono che bisogna fare anche questa tipologia di lavoro in aggiunta a quello di cui il tuo condominio ha veramente bisogno…. in pratica perdi un sacco di altro tempo.

In questo modo costringono i condòmini a vagare in cerca di un impresa edile valida, spesso, per un tempo che supera i 6 mesi. E che infine, disperate, finiscono per accettare la prima proposta che sembra andare bene… per poi pentirsene a lavori ultimati.

Però, chiamare ed incontrare imprese edili che ti propongono ognuna una soluzione diversa per rimettere a nuovo il tuo condominio risulta davvero sfidante.

Invece, lasciare all’amministratore l’incarico di trovare l’impresa edile giusta per il tuo condominio, mentre tu ti rilassi e pensi alle cose importanti.

E’ fondamentale se vuoi diminuire lo “stress condominiale”.

4. Le persone

Sembra che le persone che lavorano nel settore condominiale, siano pronte a spremere come limoni i condòmini a loro insaputa.

Ma quindi, di chi ti puoi fidare nel caso in cui il tuo condominio ha necessità di un intervento manutentivo straordinario?

Il problema più grande del mercato condominiale italiano, è che i condòmini che decidono di effettuare un lavoro straordinario, nel proprio condominio, SUBISCONO le decisioni dell’amministratore di condominio.

Cosa significa ciò?

Significa che finora, in Italia, i condòmini sono entrati in contatto con amministratori di condominio grazie al costruttore che gli ha venduta la casa.

E solo per il fatto di aver firmato il contratto di vendita, il tizio in camicia e maglioncino – che ti sei trovato incollato come un chewin-gum alla suola delle scarpe – si prende anche il diritto di decidere cosa è giusto per te ed i tuoi vicini.

Per questo circa il 50% delle persone che hanno comprato casa dal costruttore decidono di andare a vivere in una casa unifamiliare.

Fidarsi di un amministratore di condominio che ti sei trovato dentro al condominio dove hai acquista casa – ma che non hai scelto tu – è abbastanza difficile.

Come risolvere allora questo problema?

La soluzione migliore, è quella di metterti nelle mani di un vero professionista, che ti accompagni nel processo di vita del condominio, e che sia in grado di aiutare te ed i tuoi vicini nelle scelte da affrontare, giorno dopo giorno, per tenere in buone condizioni e nel rispetto delle norme di sicurezza, il condominio dove abitate.

Un amministratore di condominio ti può aiutare a trovare la soluzione ideale per tenere in buona salute il tuo condominio, facendotela pagare il giusto prezzo.

Eseguirà tutti i controlli necessari, per far eseguire una manutenzione straordinaria a regola d’arte e conforme con le normative vigenti.

E ti aiuterà a trasformare il potenziale incubo della ricerca dell’impresa a cui affidare i lavori, della trattativa e dei controlli, in una passeggiata rilassante che termirà a conclusione dei lavori.

Come scegli il medico di famiglia, il meccanico per far riparare la tua automobile o l’avvocato per risolvere i problemi legali, puoi scegliere anche l’amministratore di condominio che ti aiuterà a vivere in un condominio in buona salute.

Schermata-Clicca-Qui

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Leggi anche: